La strana scomparsa di Little Compton Street

96 Charing Cross Road – Tube: Leicester Square

Charing Cross Road è la grande arteria che parte a nord di Trafalgar Square e taglia longitudinalmente la città fino a raggiungere l’incrocio con Oxford Street, trasformandosi in Tottenham Court Road. Celebre per le sue librerie antiquarie (ahimè sempre meno numerose!), fu inaugurata nel 1887 come risposta al traffico sempre maggiore che affliggeva Londra. Prese infatti il posto di due strade strette e congestionate, Crown Street e Castle Street. Oggi segna il limite orientale di Soho e brulica di gente che si muove senza sosta tra negozi, pubs e teatri. Giorno e notte.

Nel mezzo di Charing Cross Road, però, esiste un segreto che pochi conoscono. E’ nascosto da una grata di ferro posta su un’isola pedonale al centro della strada, all’altezza del Compton Cross, dove fino a pochi mesi fa c’era il glorioso Molly Moggs.

E’ difficile accorgersene per caso. Chi si imbatte in Little Compton Street lo fa perché un amico gliene ha parlato, perché lo ha letto su un libro o perché frequenta un blog come questo. In mezzo alle robuste sbarre di ferro si vede un muro di mattoni e si intravedono due scritte consumate dal tempo e dalle intemperie: LITTLE COMPTON STREET…

La leggenda narra che Charing Cross Road fu costruita “seppellendo” Little Compton Street, sparita da quel momento per sempre dalla vista dei londinesi. La grata metallica al centro dell’isola pedonale è dunque un fortunato incidente, una macchina del tempo che permette a noi abitanti del terzo millennio di buttare l’occhio verso un affascinante resto della Londra vittoriana. Una vera meraviglia, no?

Peccato che le cose non stiano esattamente così! La sparizione di Little Compton Street, in effetti, c’è stata… ma soltanto sulle mappe! Come accade con le illusioni di un bravo prestigiatore, ciò che noi oggi non vediamo più in realtà non se n’è mai andato!

Le mappe seguenti ci aiutano a capire. La prima risale al 1880. Charing Cross Road si chiama ancora Crown Street e Little Compton Street è al suo posto, tra Greek Street e Crown Street appunto. E’ la congiunzione tra Old Compton Street e New Compton Street.

Saltiamo al 1947. Charing Cross Road ha sostituito Crown Street e Little Compton Street è ancora al suo posto… ha semplicemente perso il nome, diventando un’estensione di Old Compton Street!

L’ultima mappa (2017) ci svela un ulteriore dettaglio: a scomparire, questa volta sul serio, è stato il pezzo più a ovest di New Compton Street, fagocitato da un blocco di edifici moderni.

Ma allora cosa rappresentano le scritte che si intravedono sotto la grata metallica? La risposta è semplice: quella che vediamo è una piccola sezione di un tunnel per la manutenzione, in cui corrono cavi elettrici, condutture di acqua e gas, fognature e fibra ottica. Sono frequenti in tutta Londra, perché in caso di guasti e rotture consentono di intervenire limitando al massimo gli interventi sul manto stradale. All’interno di questi tunnel, a Londra come a Parigi, è usanza comune apporre delle targhe che richiamano i nomi delle strade sovrastanti: ecco perchè Little Compton Street continua a vivere ancor oggi, a distanza di più di un secolo dalla sua scomparsa.

 

Ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perdere i prossimi? Iscriviti alla newsletter di The LondoNerD: riceverai un avviso via mail ogni volta che un nuovo post sarà pubblicato.